Merigar significa letteralmente “residenza della montagna di fuoco”, simbolicamente “dimora dell’energia”; è un luogo immerso nella natura, circondato da boschi di faggi e castagni. Situato nel comune di Arcidosso in provincia di Grosseto, sorge dove le pendici del monte Amiata incontrano quelle del monte Labbro e la sua riserva naturale.

Qui dal 1981 intorno al Maestro tibetano Chögyal Namkhai Norbu si riuniscono le persone interessate allo studio e alla pratica dello Dzogchen, uno degli insegnamenti più antichi della tradizione spirituale tibetana.

I luoghi da visitare:

IL TEMPIO DELLA GRANDE CONTEMPLAZIONE

Il tempio, ideato da Chögyal Namkhai Norbu è costruito interamente con materiali naturali, presenta numerosi dipinti e decorazioni. Dal suo centro, rappresentato da un fiore di loto, si dipartono raggi corrispondenti alle otto direzioni del mandala. Negli otto lati del tempio sono raffigurati i principali maestri di tutte le tradizioni spirituali tibetane e divinità dall’aspetto pacifico, feroce e gioioso.

LO STUPA

Monumento reliquiario che rappresenta lo stato illuminato della mente e ha la funzione di favorire il benessere e la prosperità dei luoghi in cui sorge.

LO ZHIKHANG

Edificio che ospita la Sala del Mandala dove si pratica la Danza del Vajra, la biblioteca con un’importante collezione di testi in tibetano, inglese e italiano e gli uffici dell’Istituto Internazionale Shang Shung.

IL SERKHANG

Fabbricato nel quale sono locati la segreteria, la mensa, l’alloggio del custode. Ospita inoltre un’esposizione di pubblicazioni di Chögyal Namkhai Norbu in italiano e in inglese e prodotti di artigianato tibetano. È sede legale dell’organizzazione non governativa ASIA onlus.

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: